Settembre 2023

Foto Daniele Combi/MEF Tennis Events

BOGDAN NUOVA REGINA DEL PARMA LADIES OPEN
“QUI PER VINCERE. DIFFICOLTÀ? GIOCO PER LA MIA FELICITÀ”
MARCHESINI: “A PARMA CI SENTIAMO A CASA”

Ana Bogdan è la nuova campionessa del Parma Ladies Open presented by Iren. La rumena mette le mani sulla terza edizione del torneo, quest’anno WTA 125, organizzato da MEF Tennis Events e dal TC Parma. In un Centrale gremito per l’occasione, la finale si è conclusa con il punteggio di 7-5 6-1 in favore della seconda testa di serie, che si è imposta su Anna Karolina Schmiedlova. Il successo finale permette a Bogdan di mettere in bacheca il terzo WTA 125 della carriera, dopo quelli vinti nelle ultime due stagioni a Iasi. La manifestazione femminile si conferma un successo, come testimoniato dall’affluenza di pubblico nella giornata conclusiva. Tra le autorità presenti ha partecipato alla premiazione anche il sindaco di Parma Michele Guerra, che ha chiosato sul legame tra la città ed il grande tennis. Nel doppio il titolo è andato a Dalila Jakupovic e Irina Khromacheva, capaci di regolare Anna Bondar e Kimberley Zimmermann per 6-2 6-3. 

Bogdan, missione compiuta – Dopo essere passata attraverso il mix di emozioni che ha caratterizzato la semifinale dello scorso anno, Ana Bogdan è tornata a Parma con l’unica volontà di alzare al cielo il trofeo. Ai nastri di partenza come seconda testa di serie, la trentenne di Iasi ha condotto un torneo impeccabile e nell’atto conclusivo è riuscita ad imporsi per 7-5 6-1 ai danni della prima testa di serie Anna Karolina Schmiedlova: “Lo scorso anno dopo aver perso in semifinale avevo già deciso di tornare per provare a vincere. Come ho detto tante volte questa settimana amo l’Italia, sto bene in questo circolo e sono contenta di com’è andata”. Alla vigilia dell’esame più importante, Bogdan inseguiva 3-1 negli scontri diretti contro Schmiedlova. L’unico precedente vinto dalla rumena si era consumato lo scorso anno proprio al TC Parma e si concluse con lo score di 6-2 3-6 6-3: “Non me lo ricordavo devo ammettere. Anna Karolina è una giocatrice tosta, solida e molto continua. Questa finale però la volevo proprio vincere e ci ho messo il cuore per concluderla con un bel ricordo”. Solo due mesi fa Bogdan si è spinta alla posizione numero 39 del ranking mondiale, suo best ranking. Con il successo ottenuto a Parma scalerà dieci posizioni ed inizierà la prossima settimana da numero 61 WTA. “Per me non è stato un anno facile, ma ho lavorato duramente con il mio team ed ogni settimana do il massimo ovunque io vada – racconta la tennista di Sinaia -. Tutte le giocatrici incontrano difficoltà, io voglio sempre fare del mio meglio senza pensare al ranking. Alla fine ciò che conta è essere felici”. Nonostante la sconfitta finale si rivela una settimana proficua anche quella di Anna Karolina Schmiedlova, che ha sfiorato un titolo che le manca da due anni, quando nel 2021 si aggiudicò il WTA 125 di Belgrado. La slovacca resta in top 60 ed è pronta ad affrontare gli ultimi mesi della stagione.  

Marchesini: “A Parma ci sentiamo a casa” – L’entusiasmo delle partecipanti certifica il rinnovato successo del Parma Ladies Open, torneo che si è ritagliato un posto nel calendario WTA. Questo non può che essere motivo di entusiasmo per Marcello Marchesini, direttore della manifestazione e presidente di MEF Tennis Events: “Il bilancio è positivo. Venivamo da due WTA 250, quest’anno come tutti sanno siamo dovuti tornare al WTA 125, ma speriamo di poter tornare ad organizzare qui un torneo WTA 250. Questo è quello che tutti auspichiamo: noi, la Federazione, il circolo, la Regione Emilia-Romagna ed il Comune di Parma”. A sua volta il TC Parma si è confermato una location d’eccezione per la rassegna che aggiunge Ana Bogdan al suo albo d’oro: “Il legame affettivo con il TC Parma va oltre la kermesse, qui ci sentiamo a casa. Quest’anno abbiamo ottenuto il supporto della regione Emilia-Romagna che con entusiasmo ci ha accordato il patrocinio ed il contributo, grazie al dottor Giammaria Manghi che ha voluto sostenere questa edizione. Lo stesso vale per il Comune di Parma che ormai ha inserito questo evento nel proprio calendario cittadino”. La stagione di MEF Tennis Events proseguirà con il Challenger di Olbia, new entry del 2023: “Dal 15 al 22 ottobre al TC Terranova organizzeremo l’ATP Challenger 125 di Olbia. Ci aspettiamo un’ottima entry list essendo l’unico torneo 125 della settimana. Attendiamo di scoprire la risposta della città, ma sono contento che la Regione Sardegna ed il Comune di Olbia abbiano subito abbracciato l’iniziativa”.

 Like

FOTO DI DANIELE COMBI

BOGDAN VOLA IN FINALE AL PARMA LADIES OPEN
“CI PENSAVO DA UN ANNO, VOLEVO QUESTO RISULTATO”
SCHMIEDLOVA SI PRENDE LA RIVINCITA SU KAWA

Parma, 22 settembre 2023 – Ana Bogdan e Anna Karolina Schmiedlova sono le finaliste del Parma Ladies Open presented by Iren. La rumena si è aggiudicata per 6-3 6-4 la semifinale contro Anna Bondar e nella giornata di sabato 23 settembre scenderà in campo contro la slovacca per il titolo del WTA 125 organizzato da MEF Tennis Events e dal TC Parma. La seconda testa di serie conferma l’ottimo stato di forma ed in caso di trionfo nella rassegna si avvicinerebbe al rientro in top 50. Il suo best ranking risale al luglio di quest’anno, quando ha toccato la posizione numero 39 della classifica mondiale. Nell’altra semifinale la numero uno del seeding Anna Karolina Schmiedlova si è imposta su Katarzyna Kawa con un doppio 7-5. Il programma della giornata finale si aprirà alle ore 12.00 con la finale del doppio (Jakupovic/Khromacheva vs Bondar/Zimmerman) e culminerà alle ore 15.00 con la finale del singolare, quella tra le protagoniste più attese alla vigilia.

Bogdan: “L’Italia fa parte di me” – Innamorata del nostro Paese e di Parma, Ana Bogdan si sta rendendo protagonista di una splendida cavalcata. La seconda testa di serie si è aggiudicata la prima semifinale di giornata per 6-3 6-4 ai danni Anna Bondar. Le due si erano già affrontate due volte in stagione, all’Australian Open e al WTA 1000 di Madrid. Il bilancio del 2023 era in parità, con la vittoria dell’ungherese nel primo confronto e quella della rumena nel secondo. “Questo trionfo è importante per me, l’anno scorso qui a Parma ci tenevo a vincere la semifinale contro Sherif ma si vede che non era il mio momento – le parole di Bogdan a fine partita -. Ho giocato con il mio cuore, per la mia gioia e per quella del pubblico. Mi sono goduta ogni minuto in campo ed è un successo importante dopo che quest’anno avevamo giocato due match finiti al terzo set”. Nella giornata conclusiva Bogdan andrà dunque a caccia del terzo titolo WTA 125 della sua carriera, sarebbe il primo fuori dalla Romania dopo i due vinti a Sibiu: “Proverò con tutta me stessa a vincere. L’Italia è una parte di me, quando vengo voglio stare il più possibile e quest’anno spero di farci anche una settimana di vacanze. Finale? Anna Karolina l’ho già affrontata, ma studierò bene la partita con il mio coach”. Ad una settimana di distanza dalla sconfitta a Lubiana, Schmiedlova si è presa la rivincita su Katarzyna Kawa con il punteggio di 7-5 7-5. Nel secondo parziale la slovacca ha ribaltato una situazione di 5-3 evitando così il set decisivo. Il bilancio negli scontri diretti vede Schmiedlova avanti 3-1, ma l’unica vittoria di Bogdan è arrivata proprio sui campi del TC Parma, lo scorso anno per 6-2 3-6 6-3.

Risultati venerdì 22 settembre

Semifinale

Anna Karolina Schmiedlova (1) b. Katarzyna Kawa (Q) 7-5 7-5
Ana Bogdan (2) b. Anna Bondar (7) 6-3 6-4

 Like

Foto di Daniele Combi

PARMA LADIES OPEN, IL DERBY RUMENO È DI BOGDAN
“NON È FACILE LASCIARE L’AMICIZIA FUORI DAL CAMPO”
SPETTACOLO SCHMIEDLOVA-JUVAN, VINCE LA SLOVACCA 

Parma, 21 settembre 2023 – Il Parma Ladies Open presented by Iren si prepara per delle semifinali scoppiettanti. La sessione pomeridiana del torneo WTA 125 organizzato da MEF Tennis Events e dal TC Parma ha certificato l’alto livello delle contendenti rimaste in corsa per il titolo. Gli ultimi posti per le semifinali sono stati assegnati al termine di due maratone che hanno premiato Anna Karolina Schmiedlova e Ana Bogdan. Rispettivamente numero uno e due del seeding si sono imposte in tre parziali ai danni di Kaja Juvan (6-1 6-7 6-4) e Jaqueline Cristian (4-6 6-1 7-6). Le semifinali, in programma dalle ore 14.00 di venerdì 22 settembre, vedranno in campo Bogdan-Bondar e a seguire – non prima delle ore 16.00 – Schmiedlova-Kawa.

Bogdan, un derby per tornare in semifinale – L’unico scontro diretto era datato 2012, quando Cristian aveva solo 14 anni, ma da allora Ana Bogdan e la connazionale hanno condiviso tanto campo tra allenamenti e doppi. Un match sentito che alla fine ha premiato la più esperta delle due giocatrici, capace di imporsi in rimonta per 4-6 6-1 7-6(1). Dopo una partenza lenta Bogdan è rientrata in partita e nel terzo set ha dominato il tie-break finale dopo aver precedentemente fallito al servizio per il match sul 5-4. “Affrontare una rumena non è facile. Siamo amiche, ma quando entro in campo devo dimenticarmi chi c’è dall’altra parte e oggi non è stato facile perché insieme abbiamo condiviso tante cose – le parole di Bogdan, che  eguaglia la semifinale raggiunta lo scorso anno nella rassegna parmense -. Sono contenta di essermi aggiudicata un match tosto contro una giocatrice in grande salute. Le auguro davvero il meglio”. In semifinale sarà sfida contro l’ungherese Anna Bondar, settima testa di serie che si è imposta per 7-5 6-4 su Viktoriya Tomova. Le due in stagione si sono affrontate già due volte ed il bilancio è in perfetta parità: “Anna è solida da fondo e molto continua, sarà un’altra partita dura. Voglio farmi trovare pronta, dormirò e mangerò per recuperare. Fortunatamente in Italia si mangia sempre bene”. L’altra semifinale vedrà opposte Schmiedlova e Kawa, con la polacca reduce dalla vittoria per 7-5 6-2 nello scontro diretto giocato a Lubiana la scorsa settimana. 

 

 Like

Foto di Daniele Combi/MEF Tennis Events

DA VENUS AL TITOLO? SCHMIEDLOVA AVANZA AI QUARTI
“IL TERZO ANNO A PARMA? UN TORNEO FANTASTICO”
BOGDAN, JUVAN E BONDAR: LA CONCORRENZA NON MANCA  

Parma, 20 settembre 2023 – Anna Karolina Schmiedlova e Ana Bogdan, al Parma Ladies Open presented by Iren parte la sfida a distanza tra le prime due teste di serie. La slovacca e la rumena hanno staccato il pass per i quarti di finale del WTA 125 organizzato da MEF Tennis Events e dal TC Parma, teatro dell’evento. Le due protagoniste si sono aggiudicate rispettivamente le sfide contro Reka Luca Jani e Katarina Zavatska con i punteggi di 6-3 6-2 e 6-4 2-6 6-4. Tra le big avanza anche Kaja Juvan, autrice di una splendida rimonta per 3-6 6-4 6-1 su Chloé Paquet. In un tabellone ricco di giocatrici in ascesa approdano ai quarti di finale anche Anna Bondar e Jessica Bouzas Maneiro, due atlete da tenere sott’occhio nella giornata di giovedì 21 settembre.

Schmiedlova: “Da quando ero 26 WTA il tennis è cambiato” – Il terzo anno a Parma potrebbe essere quello buono. Anna Karolina Schmiedlova batte Reka Luca Jani per 6-3 6-2 e si ritaglia un posto ai quarti di finale. La prima testa di serie, nel 2021 protagonista di una vittoria su Venus Williams al TC Parma, è stata finora perfetta nell’edizione in corso del Parma Ladies Open. “La partita è stata più difficile di quello che è il punteggio finale racconta. Io però sto bene ed il mio tennis mi dà fiducia: sono contenta – racconta Schmiedlova, finora autrice di un’ottima stagione che l’ha vista raggiungere l’ottavo di finale al Roland Garros -. Ogni anno è speciale a modo suo, ma questo finora è molto buono. A Parigi ho raggiunto il miglior risultato Slam della mia carriera e questo ha un peso importante sul mio giudizio”. Questa settimana numero 58 del mondo, la ventinovenne nel 2015 è stata 26 WTA. Dopo essere anche uscita dalla top 100, la slovacca sta tornando in alto ma non pensa al passato: “Ricordo quando ero numero 26 del mondo, ma lo sono stata per un paio di mesi e da allora il tennis è cambiato molto. Tornare lì non è il mio obiettivo adesso, ma sarei felice di vincere un torneo WTA in più (vanta tre successi nel tour maggiore) o tornare in top 50”. Il quarto di finale contro Kaja Juvan sarà un esame importante, la slovena è reduce dalla rimonta per 3-6 6-4 6-1 su Chloé Paquet.   

 Like

Foto di Daniele Combi

LE BIG PARTONO FORTE AL PARMA LADIES OPEN
CRISTIAN SUPERA ERRANI. ADESSO L’AZZURRA PUNTA IL DOPPIO
ESORDIO BRILLANTE PER BOGDAN E JUVAN 

Parma, 19 settembre 2023 – Dopo l’esordio vincente della prima testa di serie Anna Karolina Schmiedlova, nella seconda giornata di tabellone principale del Parma Ladies Open presented by Iren è arrivato il successo di Ana Bogdan. La numero due del seeding, semifinalista lo scorso anno sui campi del TC Parma, si è imposta su Marina Bassols Ribera per 6-1 7-5. In una calda giornata di fine estate il Centrale si è riempito per il match tra la quinta testa di serie Jaqueline Cristian e l’emiliana Sara Errani. Alla fine è la rumena ad approdare al secondo round del torneo WTA 125 organizzato da MEF Tennis Events insieme al circolo ospitante, il parziale finale è di 6-2 6-4. Nel tardo pomeriggio ci sarà il debutto dell’ultima italiana in corsa, Nuria Brancaccio che se la vedrà contro l’iberica Jessica Bouzas Maneiro.

Errani out in singolare, ma adesso c’è il doppio – Un’ottima cornice di pubblico e tanto spettacolo in campo. Il punteggio finale è più severo della realtà nella sfida tra Jaqueline Cristian e Sara Errani che ha premiato la rumena per 6-2 6-4. Reduce dalla finale al WTA 125 di Bucarest persa contro Astra Sharma, anche essa ha pagato lo sforzo della scorsa settimana cedendo all’esordio contro Katarina Zavatska (7-5 4-6 6-3), Sara dopo un avvio lento si è fatta valere anche se nel secondo parziale non è riuscita a concretizzare un break di vantaggio. “Giocare in Italia contro Sara non è facile, lei è una giocatrice fantastica e sta avendo una buona stagione – le parole a fine match di Cristian -. Settimana scorsa in casa mia ha fatto finale e quindi aveva speso tante energie. Per quanto mi riguarda in questa città mi sto trovando bene e proverò a rimanere il più a lungo possibile”.  L’avventura al TC Parma dell’ex numero 5 del mondo però non finisce qui, sarà infatti impegnata in doppio al fianco di Nuria Brancaccio. Chi ha fatto già bene a Parma è Ana Bogdan, lo scorso anno semifinalista del torneo WTA 250 giocato al TC Parma, che al debutto ha sconfitto Marina Bassols Ribera per 6-1 7-5. Questa settimana numero 71 WTA, la tennista che in stagione si è spinta fino alla posizione 39 del ranking mondiale è motivata ad ottenere punti importanti che le consentirebbero di riavvicinarsi alla top 50. Lo stesso obiettivo se lo pone Kaja Juvan, che l’ingresso tra le migliori 50 del globo in passato lo ha solo sfiorato. La slovena sul Centrale ha superato la promettente Noma Noha Akugue con un doppio 6-4, al secondo turno se la vedrà contro la francese Chloé Paquet. L’unica testa di serie ad abbandonare la rassegna è Clara Burel, la numero tre del seeding ha subito un 6-2 6-1 dall’ungherese Dalma Galfi. 

 Like

PRESENTATO IL PARMA LADIES OPEN
GUERRA: “LA VITTORIA DI GAUFF UNA SODDISFAZIONE”
MANGHI: “EVENTO IMPORTANTE, CREDIAMO NELLO SPORT”

Il Parma Ladies Open presented by Iren, torneo WTA 125 dal montepremi di $115.000 organizzato da MEF Tennis Events e Tennis Club Parma, è stato presentato nella splendida cornice della Sala di Rappresentanza della Residenza Municipale. Da domenica 17 a sabato 23 settembre campionesse affermate e giovani in rampa di lancio del circuito mondiale femminile accenderanno la terra rossa del meraviglioso circolo emiliano, pronto a vivere nuovamente un evento che nelle prime edizioni ha visto in campo stelle del calibro di Serena Williams, Maria Sakkari e Coco Gauff. Quest’ultima, nel 2021 campionessa della prima edizione, ha da pochi giorni vinto lo US Open. Nel corso della conferenza sono intervenuti: il sindaco di Parma, Michele Guerra; il capo della segreteria politica della presidenza della regione Emilia-Romagna, Giammaria Manghi; l’assessore al bilancio e allo sport del Comune di Parma, Marco Bosi; il membro del consiglio di amministrazione di Iren S.p.A., Giacomo Malmesi; il presidente del Tennis Club Parma, Giampiero Alinovi, il presidente del comitato Emilia-Romagna della FITP, Gilberto Fantini; il vicepresidente vicario di Coni Emilia-Romagna, Vittorio Andrea Vaccaro ed il presidente di MEF Tennis Events, Marcello Marchesini. 

Le parole del Sindaco Guerra – “La città sta facendo uno sforzo sistematico sul tennis, grazie a partner pubblici come la Regione e partner privati come Iren. Abbiamo la possibilità di rendere Parma sempre più attrattiva”. Michele Guerra, sindaco di Parma, ha subito mostrato la Soddisfazione per la possibilità di organizzare ancora una volta il torneo WTA nella propria città. Giunta alla terza edizione la rassegna vanta nell’albo d’oro la campionessa in carica Mayar Sherif e la fresca vincitrice dello US Open Coco Gauff: “La sua vittoria a New York per noi è una soddisfazione, perché l’abbiamo vista giocare qui e abbiamo ammirato quando fosse giovane e forte. Dal punto di vista dei singoli questo è un segnale che dimostra perché vale la pena investire in eventi così. Poi non dobbiamo dimenticare che questa è una filiera verticale che parte dai professionisti e arriva ai più giovani che sono così invogliati alla pratica sportiva”. 

La soddisfazione di Manghi – Entusiasta come e più di ogni anno Giammaria Manghi, Capo della segreteria politica della Presidenza della Regione Emilia-Romagna: “L’importante appuntamento del torneo WTA 125 di Parma, presso l’omonimo Tennis Club, arricchisce e completa un calendario di altissimo livello per quel che riguarda il tennis in Emilia-Romagna, iniziato a giugno scorso con il torneo ATP 125 maschile di Montechiarugolo e che in settembre vedrà lo svolgimento, per il secondo anno consecutivo, del Gruppo A delle fasi finali della Coppa Davis all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, in un girone nel quale si affronteranno Italia, Canada, Cile e Svezia. Si tratta di un evento, promosso in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Parma, MEF Tennis Events e un importante Tennis Club della città, che dà spazio ed afferma lo sport femminile e che già lo scorso anno ha conseguito ottimi riscontri. Un appuntamento importante per la nostra Regione, inserito nell’ambito di un più ampio calendario di eventi sportivi sostenuti nel 2023, oltre un centinaio, che hanno portato e porteranno in Emilia-Romagna migliaia di atleti e appassionati, confermando il nostro territorio come una vera e propria Sport Valley”. 

L’entry list – Cinque le giocatrici dell’entry list che fanno parte della top 100 della classifica WTA. Davanti a tutte la rumena Ana Bogdan, lo scorso anno semifinalista a Parma ed in stagione campionessa del WTA 125 di Iasi (Romania). Dietro di lei la francese Clara Burel (62), che a luglio ha sfiorato la vittoria del WTA 250 di Losanna, dove ha perso 7-5 4-6 6-4 la tiratissima finale contro la marchigiana Elisabetta Cocciaretto. La slovacca Anna Karolina Schmiedlova (63), la spagnola Sara Sorribes Tormo (95) e la romena Jaqueline Cristian (100) le altre top 100 iscritte al torneo che lo scorso anno registrò il trionfo dell’egiziana Mayar Sherif, oggi numero 32 del mondo. In attesa dell’annuncio delle wild card, a rappresentare l’Italia una delle grandi protagoniste della Golden Age del tennis femminile azzurro, una di quelle che tra singolare e doppio, in Nazionale e a livello Slam, ha vinto tutto: Sara Errani. La bolognese è pronta anche quest’anno ad entusiasmare gli animi degli spettatori di casa, tra i quali come da tradizione siederanno i suoi parenti e amici. Un ulteriore motivo per non perdersi una delle manifestazioni più prestigiose del calendario WTA nel nostro Paese.

L’impegno del title sponsor Iren – Prosegue il connubio tra Parma Ladies Open ed Iren. La società emiliana conferma il proprio impegno nei confronti della manifestazione anche tramite una collaborazione che punta a rendere l’evento sempre più sostenibile e plastic free. Questa iniziativa sarà attuata grazie a punti di erogazione di acqua che verranno allestiti dall’azienda all’interno del Tennis Club Parma e saranno a disposizione di spettatori e atleti. Durante la conferenza è intervenuto anche il membro del consiglio di amministrazione di Iren S.p.A., Giacomo Malmesi: “Questo torneo si rivolge ad un pubblico ampio e alle nuove generazioni. L’azienda anche per questo si impegna nella collaborazione e tramite i punti di erogazione dell’acqua installati, abbiamo l’ambizione di rendere il torneo sostenibile. Le atlete riceveranno delle borracce e potranno fare a meno delle bottiglie di plastica”.  

Inaugurato il Museo della Racchetta – Da sabato 16 a martedì 19 settembre sarà possibile visitare gratuitamente il Museo della Racchetta, un’esposizione di racchette storiche e contemporanee appartenenti ai più grandi campioni Slam: da Laver, McEnroe, Borg, Connors, Agassi e Sampras fino a Federer, Nadal e Djokovic. In occasione del WTA di Parma, il Museo presenterà una sezione speciale dedicata alle racchette delle campionesse Slam fra le quali Court, Sharapova, Hingis, King, Evert, Seles, Mandlikova, Sanchez, Clijsters, Graf e le immancabili sorelle Williams, che abbiamo avuto l’onore di veder giocare nella prima edizione del Parma Ladies Open. Il Museo racconta la storia del tennis dal 1875 ad oggi e sarà presentato dall’ideatore di una delle collezioni più grandi al mondo, Paolo Bertolino, presente all’esposizione per accompagnare i visitatori in un viaggio indimenticabile. Il Museo sarà allestito presso la Sala delle Colonne del Complesso Monumentale San Paolo, con accesso da Vicolo Asse 5, e sarà in città da sabato 16 a martedì 19 settembre. L’ingresso al museo sarà gratuito ed ogni visitatore sarà accompagnato in una visita guidata. Per dettagli è possibile telefonare al numero +39 3925250271 o scrivere all’indirizzo contact@meftennisevents.com.

 Like